• Milan, che sofferenza! Pareggio con Calabria sugli scudi
  • Catania, chi ben comincia…
  • Il Livorno di Mr Gelain passa di misura in casa del Napoli
  • Camara – Baldini e l’Inter sorride: con il Cagliari sono tre punti d’oro
  • Coppa Italia: l’Inter passa a Firenze dopo i calci di rigore, adesso c’è la Roma
aramu

Mattia Aramu: geni sardi in maglia granata.

Mattia Aramu, classe ’95, in forza al Torino F.C. Tipico attaccante moderno caratterizzato dalla duttilità tattica; da seconda punta a playmaker offensivo a esterno d’attacco, il giocatore che ogni allenatore vorrebbe avere in rosa. Durante questa stagione ha già collezionato 6 reti finendo ad occupare così il primo posto sul podio marcatori del girone A della Primavera Tim, ecco cosa ha detto a Simone Botta di MainTalents.com:

Read More >>
maxileo

Leonardo Davide e Massimiliano Gatto: quando il calcio è un affare di famiglia!

Fratelli con il calcio nel sangue: ecco Davide Leonardo (’92) e Massimiliano (’95), il primo di proprietà dell’Atalanta Bergamasca in prestito alla S.S. Virtus Lanciano, l’altro militante nella Primavera dell’A.C. Chievo Verona. Stessi genitori, stessa attitudine: il gioco offensivo. Leonardo  D. esterno dei 3 d’attacco, Massimiliano punta, trequartista o esterno del tridente. Gol, assist, rapidità ed inventiva, tutto racchiuso nello stesso cognome.

Read More >>
Marco Condemi

Marco Condemi: il regista amaranto con la grinta di un leone.

Diciotto anni da poco compiuti, piedi buoni, testa veloce, visione di gioco a 360° e voglia di fare: questo è il profilo di Marco, centrocampista centrale della Reggina Primavera. Duttile e grintoso, pronto a soddisfare ogni sabato le scelte tattiche di Mr. Diego Zanin, predilige la posizione di playmaker basso posto davanti la difesa ma, fa bene anche in altre zone del campo.

Read More >>

Un buon Chievo ferma la capolista: con l’Inter finisce 2-2

Contro i Campioni d’Italia in carica del Chievo Verona, l’Inter fatica – e non poco – per riuscire a portare a casa un pareggio (2-2 il risultato finale) e confermare il proprio primato in classifica grazie anche al contemporaneo pareggio del Milan contro l’Hellas Verona. Dopo aver osservato un minuto di silenzio in memoria di Luca Colosimo, arbitro di categoria scomparso in un incidente stradale lo scorso weekend, inizia una…

Read More >>
IMG_4082 - Copia

L’INTER SI PRENDE IL DERBY E TINGE MILANO DI NERAZZURRO.

Nonostante la defezione dell’ultimo momento di Bonazzoli, l’Inter riesce a strappare la vittoria ad un buon Milan, che ha fatto penare – e non poco – i ragazzi di Stefano Vecchi. Partita combattuta praticamente fino all’ultimo, che nel primo tempo vede qualche buono spunto per entrambe le squadre, ma bisognerà aspettare il 19’ per vedere accendersi la partita, con Fabbro che, servito alle spalle della difesa nerazzurra, viene fermato da…

Read More >>
DSC_0164

L’INTER SCHIANTA IL CITTADELLA: ALL’ANTISTADIO TOMBOLATO FINISCE 0-4

Dopo la vittoria della 67° edizione del Torneo di Viareggio, l’Inter di mister Vecchi torna a dire la sua anche in campionato grazie al roboante 4-0 rifilato al Cittadella. L’Inter parte subito forte: apre le marcature al 9’ il neo-arrivato Correia (e non Bonazzoli, come invece segnalato), bravo a ribattere a rete un tiro proprio del bresciano dopo un corner di Dimarco. I veneti provano a controbattere ma senza grandi…

Read More >>

L’Inter perde la testa della classifica, con l’Atalanta è solo 1-1

Senza bomber Pușcaș convocato in prima squadra, l’Inter primavera fatica e si vede. Sono i bergamaschi a partire subito forte, con due occasioni nei primi 15’. Risponde l’Inter prima con Camara e poi con Gnoukouri, il cui colpo di testa viene però respinto da Boffelli a portiere battuto. L’Atalanta spinge e al 39’ passa in vantaggio: su calcio d’angolo dalla destra è Kesckés a insaccare in rete alle spalle di…

Read More >>
IMG_1990

Catania, chi ben comincia…

Ricomincia il campionato primavera dopo la pausa invernale e a torre del grifo va di scena la prima di ritorno con la Ternana ospite del Catania al campo 3 di torre del grifo. I primissimi minuti sono privi di emozioni, complice anche il tempo, con una nebbia fitta che a sprazzi compromette la visibilità della partita. Il Catania conduce comunque il gioco, al dodicesimo Bortolussi arriva a tu per tu…

Read More >>